Irene Soave

playlist

In le città invivibili, luoghi comuni on 21 ottobre 2009 at 12:38 pm

if it’s against the law, arrest me
if you can handle it, undress me

Esco con le cuffie nelle orecchie per iniziare la giornata con una colonna sonora cazzuta. Sotto il cielo grigio ascolto una cumbia, e mi immagino un bel moro che mi fa ballare in una bettola di una città più calda di questa; poi c’è I want you di Bob Dylan e penso a chi lustri fa me l’ha dedicata; ai Bluvertigo mi sento un’adolescente pop con lo zainetto sulle spalle (ce l’ho) e costretta ad andare a scuola (lo sono) e il cielo grigio sulla testa mi fa proprio liceo. Amanda Lear e la sua voce da viado mi fanno fare la mia solita fantasia di vestirmi da battona con parrucca, boa e 15 cm di tacco, mentre con la colonna sonora di Kill Bill divento una centaura vestita di pelle con un coltello in tasca, e poi ascolto Patti Smith e Janis Joplin, i Ramones e i Clash, Anarchy in the Uk e i Cure e fomento le mie anime ribelli e malinconiche. Attorno a me, strizzati nel vagone strapieno della metropolitana, hanno tutti le cuffiette. Chissà quanti Johnny Rotten e Ziggy Stardust ci sono qui dentro, con la ventiquattrore in mano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: