Irene Soave

un mese a milano.

In le città invivibili, Uncategorized on 17 ottobre 2009 at 12:51 pm

plazer

il mio quartiere. il contatto fisico. la nuova cucina, anche se è sporca. avere con me poche cose. i croissant al mattino. milo de angelis e gadda. le librerie. il teatro.  mangiare tutti assieme coi miei compagni a pranzo. giocare con le parole. il treno. ridere. la grande grande città, che contiene tutto. le mappe nuove, i nuovi tram. imparare a usare frasi corte. essere “quella allegra”. leggere i giornali. le lenzuola rosse. una visita strana (galante?); le promesse che ci sono nell’aria del mattino, sempre più fredda, quest’odore di vacanza, le mie nuove fantasticherie.

enueg

stare ferma. sopportare. il cibo sbagliato. parlare troppo. stare sulla difensiva. diventare un maschiaccio quando mi piace qualcuno. manca il caffè, manca l’olio, manca la crema. la competizione. l’esibizionismo. manca lo zucchero, manca la chiave, manca sempre qualcosa. gli odori che c’erano qui prima dei miei, e che non vanno via. perdere tempo. litigare in metrò. il cinismo, la paura che ho degli ultimi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: